Che cos’è un antiossidante?

(4)

L’ossigeno è un elemento indispensabile alla vita, non ne possiamo fare a meno, ma è anche la più importante fonte di produzione di derivati che causano danni alle nostre cellule. Questi derivati sono chiamati Specie Reattive dell'Ossigeno che comprendono i radicali liberi. L’obiettivo degli antiossidanti è di neutralizzare questi radicali liberi.

Che cosa sono i radicali liberi?

Per produrre energia con gli alimenti che consumiamo, l’organismo ha bisogno di ossigeno. Questo bisogno comporta un consumo di ossigeno, che non è efficace al 100%. Una piccola parte sfugge (2 – 5%) e forma i radicali liberi.

I radicali liberi possono formarsi a seguito di reazioni infiammatorie dell'organismo o durante la lotta contro le sostanze tossiche (smog, fumo di sigaretta, bevande alcoliche…)

Perfino la salutare attività fisica aumenta la produzione di radicali liberi a causa di un aumentato fabbisogno di ossigeno.

Come reagisce l'organismo?

I radicali sono molecole che aggrediscono le cellule. Un eccesso di radicali liberi provoca danni a livello cellulare, che quindi non si vedono immediatamente, ma si manifesteranno nel tempo e sono una delle principali cause del processo d'invecchiamento, delle malattie cardiovascolari, di certi tipi di tumore...

Per contrastare la produzione di radicali liberi e ridurre la loro concentrazione nelle nostre cellule, l'organismo attua un sistema di difesa per neutralizzare i radicali liberi: gli antiossidanti.

Esistono due tipi di antiossidanti:

-          Gli antiossidanti prodotti dall'organismo (enzimi antiossidanti)

-          Gli antiossidanti apportati dall'alimentazione (vitamine C, E carotenoidi…)

L’alimentazione ha un ruolo fondamentale nella lotta contro i radicali liberi.

Radicali liberi: buoni o cattivi?

I radicali liberi non sono sempre dannosi per l'organismo. Permettono di lottare contro le infezioni, l’eliminazione delle cellule cancerogene e stimolano la produzione di antiossidante. Negli sportivi, permettono l'adattamento e il miglioramento della produzione d'energia a livello cellulare. I radicali liberi possono dunque essere benefici e dannosi, la cosa più importante è l'equilibrio tra radicali liberi e antiossidanti.

I principali antiossidanti alimentari

Gli antiossidanti sono presenti in molti alimenti e principalmente nei vegetali che ne producono numerose varietà per proteggersi dalle aggressioni esterne: sole, stress… Gli antiossidanti si trovano principalmente nella pelle e nella buccia dei vegetali, perché sono le parti più esposte alle aggressioni.

Dove si trovano gli antiossidanti?

Vitamina C: agrumi, ribes, guaiava, papaia, kiwi, prezzemolo…

Vitamina E: olio di germe di grano, olio di colza, olio di semi di girasole, noci, nocciole…

Carotenoidi: cavolo nero crudo, spinaci crudi, carote crude, patata dolce, pomodoro crudo.

Selenio: noce del Brasile, crusca di grano, ostrica, seme di girasole.

Zinco: ostriche, germe di grano, semi di zucca.

Marie Fauchille
Dietista | Nutrizionista
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
VAI IN ALTO