Che cos'è il Trigger point?

(3)

Definizione

Un trigger point è un'area localizzata estremamente irritabile, collocata all'interno del tessuto muscolare.

Si tratta di una mini-contrazione, di un nodo, di una rigidità o «di un fascio teso» che provoca dolori irradiati verso altre sedi anatomiche.

La digitopressione su questa zona è sufficiente per provocare un dolore o un'irradiazione nervosa

I trigger points si trovano in ogni muscolo del corpo e in un singolo muscolo possiamo riscontrare diversi trigger points.

Come stimolare questi trigger points?

Innanzitutto bisogna localizzare la zona interessata dai punti grilletto ed è inoltre essenziale escludere la presenza di ogni altra patologia, perché non bisogna confondere i trigger points con un tumore cutaneo

La tecnica è simile a quella del massaggio trasverso profondo (MTP) detto anche Cyriax, realizzando una pressione sulla sede del dolore per stimolare i neuroni sensitivi del sistema nervoso.

Il terapeuta o il fisioterapista cercheranno di diminuire il dolore ma anche di eliminare la contrattura locale o periferica per ritrovare un benessere muscolare

Alcuni esempi per capire meglio

Nel caso di una lombalgia o di una sciatalgia con un blocco del corpo che è mal allineato, stimolare i trigger points del piriforme può liberare da questa contrattura dolorosa

Con questa tecnica si possono alleviare molti dolori: cervicale, mal di testa, emicrania ma anche alcune tendiniti come il gomito del tennista

Svolgimento di una seduta

Il principio basilare: tenere in considerazione le controindicazioni e non fare nulla in caso di febbre o di dolore troppo forte. La diagnosi iniziale deve escludere un tumore o altre patologie.

Con un professionista

All'inizio, un massaggio leggero o l'applicazione di calore permette di rilassarsi ed essere più predisposti alla sopportazione del dolore durante la stimolazione del trigger point

La pressione (realizzata con un dito o mediante un gancio speciale) deve essere precisa, profonda ed energetica e deve durare 10/20 secondi

L’effetto immediato può essere un sollievo ma molto spesso è necessario stimolare diversi punti grilletto ed eseguire contemporaneamente uno stretching passivo non doloroso per alleviare la contrattura.

La ripetizione delle sedute dipende dal risultato ottenuto ma se il dolore persiste consultare un medico.

L'autostimolazione

Anche da soli si può stimolare un trigger point con il pollice, una pallina da tennis o un piccolo rullo; durante l'automassaggio si può utilizzare una pomata da massaggio o oli essenziali. Eseguire poi lo stretching per aumentare l'estensione e ritrovare il comfort di movimento.

Conclusione

La stimolazione dei punti trigger è un metodo che ha molto in comune con l'agopuntura, permette di liberare dalle contratture dolorose associate a stress, ad iper-attività e ad overtraining 

Docteur Patrick Bacquaert

Médecin chef de l'IRBMS

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Consigli

Lo sport fa bene alla salute e quindi bisogna fare di tutto per prevenire infortuni, microtraumi e velocizzare il recupero per godere dei benefici dello sport e mantenersi in forma fisica e mentale.
Gli indolenzimenti dopo un'attività sportiva si possono evitare o ridurre per renderli sopportabili nello svolgimento della vita quotidiana ma anche per riprendere più velocemente possibile la via degli stadi.

(7)
VAI IN ALTO