Conoscere meglio l'elettrostimolazione

(5)

L’elettrostimolazione muscolare o elettro-muscolazione consente di eseguire un lavoro muscolare efficace e senza fatica fisica. L'elettrostimolazione non sollecita l'apparato cardiorespiratorio e tutela il sistema muscolo-tendineo.

Elettrostimolazione e attività fisica

L’elettrostimolazione è un metodo integrato nei programmi d'allenamento finalizzati all'incremento della massa muscolare degli atleti di body-building, utilizzato in ambito estetico e sportivo per mantenersi in forma.

Per gli sportivi che mirano ad aumentare la resistenza, le motivazioni sono differenti: il loro obiettivo è garantire un aumento della forza massima inducendo un'ipertrofia muscolare e un aumento della potenza massimale.

L'elettrostimolazione utilizzata dopo lo sforzo favorisce il recupero eliminando l'acido lattico presente nei muscoli e ristrutturando le fibre muscolari affaticate, eliminando i fattori infiammatori post-sforzo, diminuisce gli indolenzimenti e rilassa i muscoli.

L’elettrostimolazione ottimizza la preparazione muscolare e facilita il recupero passivo ed attivo degli sportivi.

Ruolo dell'elettrostimolazione

L’elettrostimolazione rinforza il tono muscolare, rassoda, tonifica e rimodella il corpo. È un metodo efficace contro la pelle a buccia d'arancia (cellulite) e neutralizza il dolore durante l'utilizzo di correnti chiamate «TENS» (utilizzata in fisioterapia).

Perché utilizzare l'elettrostimolazione nella fase di recupero?

Uno sportivo deve impiegare un enorme sforzo per sviluppare le sue capacità fisiche o aerobiche alfine di realizzare una performance o per correre una maratona in meno di 3 ore. Negli ultimi anni il tempo dedicato all'allenamento è aumentato lasciando poco spazio al recupero e al tempo libero,

più la quantità e l'intensità d'allenamento aumentano e minore è il tempo dedicato al recupero.

 La stimolazione elettrica, conosciuta fin dagli anni '70 e nata con finalità terapeutiche, oggi è utilizzata con successo in campo sportivo. Nell'ambito dello sviluppo muscolare è divenuta una tecnica che fa risparmiare tempo lavorando passivamente sulle unità motorie. Gli sportivi conoscono bene le proprietà muscolari e di rilassamento dell'elettrostimolazione.

Gli effetti di questa tecnica sono compatibili con le esigenze in fase di recupero sportivo. La natura, l'intensità, la frequenza, la zona d'impulso e la forma della corrente permettono di ottenere dei risultati sul rilassamento muscolare, sul recupero, sulla forza muscolare, sulla contrazione muscolare e sulla diminuzione del dolore.

Per utilizzare bene i programmi è necessario avere un po' di conoscenza sulla tecnica richiesta per ottimizzare l'uso dell'elettrostimolatore.

 

Per ottenere il massimo dei vantaggi nel recupero come nella preparazione muscolare, bisogna associare metodi di stimolazione muscolare artificiale (elettrostimolazione) a metodi tradizionali e fisici (body-building, rafforzamento muscolare, stretching) per ottimizzare la performance o il recupero.

 

Docteur Patrick Bacquaert

Médecin chef de l'IRBMS

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Consigli

Un apparecchio di elettrostimolazione ha un generatore di corrente e prima di acquistarlo bisogna prendere in considerazione il tipo, la qualità, il numero di programmi e di canali perché c'è una differenza di tolleranza tra un generatore e l'altro.

(6)
VAI IN ALTO