Distorsione della clavicola

(3)

La distorsione della clavicola è una lesione traumatica frequente della spalla che si verifica a seguito di un impatto anteriore o laterale sulla spalla.

La distorsione provoca un forte dolore con gonfiore visibile sulla clavicola.

Gli stadi lesionali si definiscono in base all'intensità del trauma e al grado della distorsione.

Stadi lesionali

  • 1° STADIO > lieve spostamento dell'articolazione, edema isolato dei tessuti molli e  dolore localizzato.
  • 2° STADIO > leggero spostamento in alto e all'indietro dell'estremità della clavicola. Se c'è una riduzione, si tratta di un semplice stiramento oppure una lesione dei legamenti conoide e trapezoide.
  • 3° STADIO > Dolore localizzato con diastasi mostrata dalla radiografia.
  • 4° STADIO > Impotenza funzionale, dolore esteso, ampio spostamento dell'estremità della clavicola con monconi sovrapposti ma senza ridursi in abduzione. Piccolo frammento associato.  Lussazione seria con ecchimosi.

Il 1° e il 2° stadio sono i più frequenti e sono trattati con ghiaccio e relativa immobilizzazione; il 3° e il 4° stadio sono più gravi ma anche più rari, talvolta è richiesto un intervento chirurgico.

La causa: come avviene una distorsione della clavicola?

Una distorsione può essere causata da una caduta con il braccio teso, da un impatto diretto sul lato anteriore della spalla, da un brusco contatto di spalle negli sport di squadra…

Non bisogna confondere la frattura della clavicola con la distorsione acromion clavicolare o con la lussazione della spalla.

I sintomi

Dolore localizzato sulla spalla o sulla clavicola.

 Gonfiore localizzato sulla clavicola.

 Impotenza funzionale (impossibile muovere le braccia).

Come diagnosticarla?

Tramite la radiografia alla spalla e alla clavicola.

 In alcuni casi il medico può ricorrere all'ecografia, allo scanner e alla RMN.

Cura e trattamento

Il trattamento si basa sugli stadi lesionali

Dal 1° stadio: braccio a riposo sostenuto da una sciarpa per 8 - 15 giorni. 4° stadio applicazione del freddo e assunzione di paracetamolo con intervento chirurgico obbligatorio e interruzione di qualsiasi attività sportiva per oltre 4 mesi;  è necessario un lungo periodo riabilitativo.           

Che cosa fare in caso di distorsione

Mettere del ghiaccio, immobilizzare il braccio con una sciarpa e andare al pronto soccorso.

Lo sapevi  Non confondere distorsione e artropatia dolorosa di tipo artrosi

L’articolazione acromioclavicolare è molto mobile è può subire diversi traumi da contatto "spalla con spalla". L’artropatia o tecnopatia acromioclavicolare è un danno degenerativo che colpisce i giocatori di calcio con un dolore cronico.

Il trattamento è preventivo, evitando ogni forma di contatto, mettendo un bendaggio preventivo, facendo fisioterapia, crioterapia, massaggi profondi e applicando gel anti-infiammatori;  se il problema persiste si propongono la mesoterapia, le onde d'urto, le infiltrazioni, le tecniche PRP e infine la chirurgia.

Conclusione

La distorsione acromioclavicolare è molto frequente ma non è sempre grave,  tuttavia una diagnosi medica limiterà eventuali complicazioni.

Docteur Patrick Bacquaert

Médecin chef de l'IRBMS

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Consigli

La tendinite più ricorrente nello sport
• Spalla: tendinite della cuffia dei rotatori (infiammazione di uno o più tendini della spalla che consentono il sollevamento, adduzione delle braccia o le rotazioni)
• Gomito: il gomito del tennista o epicondilite (lato esterno del braccio)
• Bacino e pube: tendinite degli adduttori o Pubalgia
• Anca: tendinite dell'anca
• Ginocchio: tendinite rotulea o sindrome del tergicristallo (ginocchio del podista)
• Piede: tendinopatia del tendine d'Achille

(6)
VAI IN ALTO