Protezione solare, radiazione solare

(2)

Attenzione al nostro amico sole che ci può riservare delle cattive sorprese!

Radiazioni solari e pelle

La pelle è formata da 3 strati:

  • L'epidermide che è lo strato più superficiale della cute e funziona da barriera protettiva;
  • Il derma che è lo strato intermedio della cute, formato da tessuto connettivo fibroso ed elastico e reagisce alle deformazioni;
  • L'ipoderma che è lo strato profondo della pelle, formato da tessuto connettivo ricco di cellule adipose, funge da isolante termico e da riserva energetica.

Due tipi di radiazioni ultraviolette possono penetrare nella pelle e aggredirla:

  • I raggi UVA, che provocano un arrossamento immediato, l'invecchiamento cutaneo e tumori della pelle;
  • I raggi UVB che sono responsabili del colpo di sole e favoriscono l'abbronzatura. Grazie all'azione dei raggi UVB avviene la sintesi della vitamina D che è essenziale per fissare il calcio nelle ossa e per combattere l'osteoporosi ma questi raggi provocano anche tumori cutanei.

L’esposizione al sole apporta danni e benefici

I benefici:

  • Combatte l'osteoporosi sia negli uomini e sia nelle donne;
  • Risolleva l'umore e migliora il benessere;
  • Conferisce alla pelle un colorito uniforme e migliora le malattie della pelle come la psoriasi;
  • Invoglia ad uscire e a praticare sport!

I danni:

  • Colpi di calore e ipertermia;
  • Colpo di sole e scottature;
  • Peggioramento dell'acne;
  • Invecchiamento con ispessimento della pelle;
  • Allergie cutanee sopratutto con alcuni farmaci ad uso topico o alcuni profumi;
  • Depigmentazione cutanea;
  • Cancro;
  • ….. nei bambini essere privati del «capitale solare»;
  • può causare un herpes.

Come proteggersi dai raggi solari?

  • È bene osservare alcune semplici regole, onde evitare rischi e conseguenze dannose:
  • Evitare l'esposizione nelle ore più calde, tra le ore 11 e le 16;
  • Il riverbero dei raggi solari sulla sabbia, sull'acqua e sulla neve è altrettanto dannoso;
  • I bambini sono più vulnerabili e non siamo tutti predisposti a sopportare le stesse dosi di sole;
  • Le persone con i capelli rossi sono ultra sensibili al sole mentre le persone scure resistono al colpo di sole;
  • Predisposizione familiare per i tumori cutanei;
  • Il tumore dovuto all'esposizione solare dimostra un esaurimento del capitale di resistenza ed espone a cancri cutanei.

Come proteggersi dal sole?

Prima precauzione: nei primi giorni esporsi al sole con moderazione e gradualmente

  • Il sole può danneggiare il cuoio capelluto. Indossare un cappello o un berretto che protegga perfettamente la nuca, le orecchie e il viso;
  • Proteggere gli occhi dal sole   Indossare occhiali da sole certificati CE di categoria 3 o 4;
  • La pelle e il corpo: La migliore protezione sono gli indumenti sportivi oppure una tenuta sportiva con tessuto anti UV;
  • Utilizzare un'adeguata protezione solare che riflette e assorbe i raggi UVA e UVB senza essere allergizzante. L’indice IP deve essere superiore a 30 per avere un'alta protezione e l'applicazione va ripetuta ogni 2 ore;
  • Prevenire la disidratazione: bere e ripararsi all'ombra per recuperare e riposarsi. Non abbrustolirsi al sole!

Conclusione

Il sole è meglio della pioggia! Godersi il sole con molta cautela.

Docteur Patrick Bacquaert

Médecin chef de l'IRBMS

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Consigli

L'escursionismo è una pratica nel tempo libero e un esercizio fisico. La durata, il freddo o il forte caldo richiedono molta energia. L’aria asciutta delle montagne può accentuare la disidratazione. Idratarsi durante l'escursionismo è fondamentale per trarre il massimo profitto dallo sforzo fisico e godersi il paesaggio circostante in questo momento di evasione...

(7)
VAI IN ALTO